Mutualità

Print Friendly, PDF & Email

Negli ultimi tempi, anche a seguito della crisi del sistema finanziario ed economico, abbiamo continuato a sperimentare azioni per costruire una economia a servizio delle persone dove il denaro sia mero strumento per facilitare gli scambi, le relazioni e per creare benessere condiviso.
La scelta di ridurre fortemente il rendimento del capitale sociale investito in Mag6 negli anni passati rappresenta un semplice mezzo e non il fine di una progettualità più ampia, che vuole proporre una pratica di reciproco sostegno che abbia come obiettivo un maggior benessere per tutti i soci.

Obiezione monetaria e Mutualità
L’articolo 3 del nostro Statuto traccia infatti due obiettivi fondanti della nostra cooperativa: l’obiezione monetaria e la mutualità tra i soci.
Se il primo obiettivo è stato perseguito e sostanzialmente raggiunto in questi anni, il secondo pensiamo non abbia ancora sviluppato le enormi potenzialità che racchiude, cioè la creazione di benessere collettivo derivante dalla partecipazione a una rete.

Quali risposte alla crisi?
Ampliare l’orizzonte per constatare che la crisi non è soltanto economica ma anche sociale e ambientale ci sollecita a immaginare e sperimentare profonde trasformazioni di sistema che mettano al centro le persone e i loro bisogni. Tutto ciò al fine di ricreare un tessuto relazionale e di scambio fiduciario tra le persone, affinché possano cooperare per il benessere proprio e insieme collettivo.

Il progetto mutualità
La finalità di questo progetto è quella di promuovere/facilitare processi di mutualità all’interno della rete Mag6, attraverso la creazione di strumenti operativi, autosostenibili nel tempo, che possano rispondere a vari livelli ai bisogni e alle aspettative dei soci.

In particolare gli obiettivi a cui vogliamo tendere sono:

  • cercare di diminuire la nostra dipendenza dal denaro nel rispondere concretamente ai nostri bisogni;
  • rivitalizzare gli scambi e l’interazione tra i soci;
  • provare a modificare il nostro immaginario rispetto alle aspettative e all’uso del denaro (ad es. profitto e rendita finanziaria) per riuscire a sperimentare un modo altro di fare economia, tesa al miglioramento della qualità della vita dei singoli e insieme della collettività di cui fanno parte.

Gli strumenti operativi
Dopo aver valutato diversi strumenti, abbiamo deciso di partire con alcune sperimentazioni partire. Sperimentazioni piccole e diverse perché sin dall’inizio, avendo ben presenti alcune criticità, quali la distanza geografica, l’elevato numero di soci…, ci siamo dati come obiettivo di provare piccole sperimentazioni dislocate sul territorio.

Gli strumenti con cui abbiamo deciso di cominciare per rafforzare la mutualità tra i soci sono:
la Rete Economica a Prezzo Agevolato, attraverso la quale vogliamo favorire l’accesso a beni e servizi da parte dei consumatori e l’intensificarsi degli scambi fra i diversi produttori, creando una rete che riduca, almeno del 10%, il prezzo dei beni e servizi acquistati.
l’Utilizzo collettivo delle risorse economiche della cooperativa per finanziare percorsi di formazione e consulenza gratuita per i soci con l’obiettivo di trasformare il rendimento finanziario in strumenti che ci permettano di rispondere ai nostri bisogni e ai nostri desideri sia a livello individuale che collettivo.
la Circolazione non monetaria di beni e servizi che ha l’obiettivo ambizioso di provare ad immaginare di ampliare le reti che già utilizziamo quotidianamente per rispondere ai nostri bisogni (amici, parenti, vicini,…), pensando di rivolgerci ai 1300 soci della Mag6.

Contattaci!
Se desiderate approfondire, dare contributi potete contattarci telefonando allo 0522 454832 (chiedendo di Chiara) o scrivendo a chiara@mag6.it